KS THE MAN WHO SMILED TOO MUCH #06 Pronomi


Nomi e pronomi hanno un ruolo fondamentale nell’opera di Kurt Schwitters. Infatti Schwitters è stato un ‘nominatore’, ossia qualcuno che ha creato dei nomi nuovi e ha lavorato perché avessero un significato. Ci sono allora le opere ‘Merz’ e le opere ‘I’. Della parola “Merz”, disse: “La parola ‘Merz’, quando l’ho creata, non aveva nessun significato. Ora ha il significato che le ho attribuito. Il significato del concetto ‘Merz’ cambia con il cambiamento della conoscenza di chi continua a lavorare nel senso di questo concetto.” Dunque, dapprima arrivano i nomi e successivamente la sostanza che gli proviene dalla vita e dal lavoro. Senza il lavoro linguistico (e artistico, in generale), la materia non arriva al nome e il nome non arriva al senso. Ma vi è che il lavoro linguistico non è niente di rassicurante né di ragionevole. I pronomi, per esempio, fanno un gran casino!

Le poesie che seguono sono entrambe del 1919, anno in cui fu coniata la parola ‘Merz’.

20190424_172832

 

Pazzzo pazzzo mondo

(Madd Madd World, 1919 circa. Da Jerome Rothenberg, Pierre Joris (a cura di), Kurt Schwitters poems performance pieces proses plays poetics. Exact change Cambridge 2002. Tradotta liberamente dall’inglese da P. Polidori)

io

tu

lui lei esso

noi voi loro,

un cimitero,

vivente salsa tonnata sopracchiasso.

io sopra il tu

sopracchiasso

cimitero tonnato sopra

lui tu pesce tonnato

appena in vita

tu!

un cimitero sopralucente

noi in vita

noi

cimitero dal vivo del tonno

tonno vivente gioca

noi giochiamo alla vita

io gioco col tu

con leggerezza

giochiamo?

viviamo?

noi

voi

loro

 

20190424_172841

 

Lui Lei Esso

(He She It, 1919 circa. Da Jerome Rothenberg, Pierre Joris (a cura di), Kurt Schwitters poems performance pieces proses plays poetics. Exact change Cambridge 2002. Tradotta liberamente dall’inglese da P. Polidori)

usa

annusa

rogna

carogna

gingegna

tucurvitu

ti-in-ti

dio t’aiutì.

vivi

corri

provaci

perdona

dona

ti-in-ti

rogna

carogna

tucurvitu

tu

.
.
.

https://www.facebook.com/ksthemanwhosmiledtoomuch/