KS THE MAN WHO SMILED TOO MUCH #14 Due poesie non del tutto inspiegabili sulla notte e gli angoli.


ks_and-in-the-night

.

.

And in the night

(1946)

E nella notte quando

le cose si fan tonde

gli angoli tutti tondi

il buio è spalancato.

Spalancato nell’aria.

E il ruscelletto casca

facendo quel rumore.

Quando batto e ribatto

m’intrappoli t’intrappolo.

Pecalamit.

 

 

 

She is my fairy queen

(1946)

Lei

la mia fata regina.

La sua scarpina

la mia scarpa incantata.

Cammino sui suoi piedi

e sono in paradiso.

Insieme a lei fantastico

dal paradiso incantato.

Rotondo e spalancato

spalancato tra le acque.

Spalancato dentro l’aria.

Spalancato e rotondo,

rotondo e spalancato.

Rotondo su di un angolo.

Chi

mi

capisce?

E

durante la notte,

quando il buio nell’aria è spalancato,

le cose sono tutte rotonde

sugli angoli tutti

.

.

ks_she-is-my-fairy-queen

.

.

(Da Jerome Rothenberg, Pierre Joris (a cura di), Kurt Schwitters poems performance pieces proses plays poetics. Exact change Cambridge 2002. Traduzione libera: P. Polidori. Le poesie sono fra quelle che Schwitters compose in inglese.)